Oggi la presentazione a Bari del Rapporto Pmi e Grandi imprese di Puglia, Basilicata e Molise in occasione di Industria Felix

Momoni (Cerved): «Quadro in chiaroscuro, ma aziende più resilienti per shock esterni»

L’assessore Borraccino: «Lavoriamo per aiutare le nostre imprese a qualificarsi, innovarsi e affermarsi»

BARI, mer 26 giu 2019 – «I dati sulle imprese in Puglia, Basilicata e Molise fanno emergere un quadro in chiaroscuro, evidenziando segnali incoraggianti ed elementi di preoccupazione all’interno di un contesto caratterizzato da una grande eterogeneità tra le performance delle aziende in funzione della dimensione, geografia e del settore. Nel 2017 – spiega Valerio Momoni, Marketing, Product and Business development Director di Cerved Group S.p.A. – le tre regioni evidenziano andamenti divergenti in termini di ricavi e di Mol, con risultati molto positivi in Puglia (+13,7% e +3,7%) e Molise (+13,9% e +18,5%) e una battuta d’arresto in Basilicata (-0,1% e -1%). Tuttavia, elementi come l’aumento delle liquidazioni di società in bonis, la crescita del numero di imprese in grave ritardo nei pagamenti e l’incremento della quota di imprese in area di rischio ci suggeriscono che il peggioramento della congiuntura potrebbe avere impatti negativi sull’economia delle tre regioni. Nel complesso, il miglioramento degli indici di sostenibilità dell’indebitamento che ha caratterizzato gli ultimi anni dovrebbe comunque garantire – conclude Momoni – una maggiore resilienza del sistema produttivo rispetto a shock esterni». 

Il commento è relativo alla presentazione del Rapporto Pmi e Grandi imprese di Puglia, Basilicata e Molise presentato oggi a Bari a Villa Romanazzi Carducci in occasione dell’ultima ed ottava tappa del tour nazionale di Industria Felix, organizzata da Industria Felix Magazine, il nuovo periodico nazionale di economia e finanza diretto da Michele Montemurro, in collaborazione con Cerved, Università Luiss Guido Carli, A.C. Industria Felix, Regione Puglia, Puglia Sviluppo (con un intervento finanziato a valere sulle risorse dell’azione 3.5 del POR Puglia 2014/2020 “Attrazione degli investimenti e interventi di sostegno all’internazionalizzazione delle imprese pugliesi”), con i patrocini di Politecnico di Bari, delle Università di Bari, di Foggia e del Salento, Confindustria, di Confindustria Puglia, Basilicata e Molise, Ansa (media partner), con le partnership nazionali di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Lidl Italia e quelle regionali di MV Line Group, Amicar – Lexus Bari, Michele Gravina srl e Cantina Fiorentino.

Ospite dell’evento è l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Cosimo Borraccino, che commenta: «Come preannunciato nella conferenza stampa del maggio scorso, alla quale partecipai, l’evento di oggi contiene una novità; infatti, se per la Puglia si tratta della quinta edizione del premio, per la Basilicata e il Molise questa rappresenta la prima edizione. Come sappiamo, il Premio “Industria Felix – L’Italia che compete” è riservato alle eccellenze imprenditoriali con bilanci virtuosi e che si sono distinte per la capacità di realizzare un’attività imprenditoriale in grado di dare frutti buoni e abbondanti (tale il significato dell’aggettivo “felix”) in termini di benessere sociale e di progresso economico. Prendo atto con piacere – sottolinea l’assessore Borraccino – che nonostante tutti i problemi che si presentano attualmente in un settore, come questo, ancora colpito da una lunga crisi, molte imprese della nostra regione, insieme a quelle della Basilicata e del Molise, riescono a competere sia nel mercato interno che in quello internazionale». Infine l’assessore regionale conclude: «Sono ben 67 le imprese pugliesi, lucane e molisane che saranno premiate. Il mio auspicio è che esse siano d’esempio all’intera imprenditoria meridionale, che ha davanti a sé la necessità ineludibile di migliorare la propria performance per far fronte ai cimenti sempre più impegnativi che il mercato presenta. Posso assicurare che la Regione Puglia, e in particolare l’assessorato allo Sviluppo economico che rappresento, hanno fatto e continueranno a fare ogni sforzo per aiutare le nostre imprese a qualificarsi, a innovarsi e ad affermarsi».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Di piu

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close