Si è svolta nel pomeriggio a Napoli la seconda edizione del Premio. Il commento di Momoni (Cerved) sui dati dell’anno fiscale 2017

Imprese, Industria Felix: «La redditività netta delle pmi campane supera la media italiana»

Premiate le 50 aziende primatiste e più performanti della regione

NAPOLI, gio 02 mag 2019 – «I bilanci del 2017, sulla base dei quali abbiamo premiato le migliori imprese della Campania, indicano che è stato un anno particolarmente positivo per la regione. In termini di conto economico, le performance sono le più brillanti registrate in tutto il Mezzogiorno, con una redditività netta che per le pmi campane supera la media italiana (Roe all’11,2%). Nel 2018 sono però tornati a crescere i tempi di pagamento e il numero di società in grave ritardo con i fornitori, segnali che evidenziano un rallentamento nel 2018 e una possibile inversione di tendenza nel 2019». L’analisi è di Valerio Momoni, direttore Marketing e Business development di Cerved, partner tecnico di Industria Felix. Il Premio, la cui seconda edizione si è svolta nel pomeriggio a Napoli a Città della Scienza, ha visto la partecipazione di 50 aziende campane premiate per i primati di bilancio e per le migliori performance gestionali provinciali e regionali.

L’evento è stato organizzato dal nuovo periodico nazionale Industria Felix Magazine, diretto da Michele Montemurro, con il co-finanziamento di Regione Campania tramite il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, in collaborazione con LUISS, Cerved, Associazione culturale Industria Felix, con i patrocini di Confindustria, Confindustria Campania, Ansa (media partner) e le partnership di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Lidl Italia e M.Car., sulla base di un’inchiesta condotta da IFM in collaborazione con l’Ufficio studi di Cerved sui bilanci dell’anno fiscale 2017 (gli ultimi disponibili nel complesso) di 7.169 società di capitali con sede legale in Campania e fatturato/ricavi tra i 2 milioni e i 2,3 miliardi di euro.

Durante l’evento la Regione Campania ha presentato in anteprima le ultime misure messe in campo dall’Amministrazione regionale per favorire lo sviluppo economico delle imprese campane e il programma delle attività che si stanno realizzando per completare l’attivazione della “ZES Campania”. A relazione sono stati il coordinatore del Gruppo di lavoro CUR “Aree di crisi, ZES e Piano di lavoro” Riccardo Realfonzo, il direttore generale del dipartimento Sviluppo economico e Attività produttive della Regione Campania Roberta Esposito e il dirigente della Programmazione delle politiche per lo Sviluppo economico e del Coordinamento dei Contratti di sviluppo ed altri strumenti nazionali, Aree di crisi, Crisi industriali e ZES Daniela Michelino. L’evento, moderato dal giornalista e capostruttura di Rai 1 Angelo Mellone, ha visto la partecipazione straordinaria del top manager Luca Boselli, amministratore delegato Finanza di Lidl Italia e sono intervenuti l’assessore regionale Antonio Marchiello, il presidente di Confindustria Campania e Unione Industriali Napoli Vito Grassi, il responsabile dell’Ufficio studi di Cerved Guido Romano, il docente di Economia industriale di LUISS Cesare Pozzi, il regional manager di Banca Mediolanum Costante Turchi, l’ad di M.Car Gaetano Pascarella e il portavoce del Comitato Scientifico di Industria Felix 2019 e presidente di Confindustria Benevento Filippo Liverini.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Di piu

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close